Comprendere i bambini attraverso i loro disegni

Cari amici ed amiche,

In questa sezione TauLaBlog vi propone 12 articoli-puntate relativi ad uno studio sul disegno infantile. ‘Comprendere i bambini attraverso i loro disegni’ ha preso le mosse dai laboratori di arte terapia e di didattica dell’arte promossi in questi ultimi sei anni presso alcune scuole materne ed elementari. Gli articoli  sono corredati da molte immagini d’archivio relative a disegni liberi realizzati dai bambini con le più svariate tecniche. Con il loro entusiasmo i piccoli artisti mi hanno resa partecipe della loro creatività, delle loro emozioni e dei loro pensieri e io mi auguro di potervi coinvolgere in questo viaggio che ci permetterà di comprendere un po’ meglio l’universo infantile ricco di suggestioni e spunti che dovrebbero farci riflettere in qualità di genitori, insegnanti ed educatori. I bambini hanno molto da dirci basta dedicare loro il tempo necessario e guardare a ciò che fanno con interesse e dedizione. Come sempre siete invitati a lasciare i vostri commenti, le vostre riflessioni o le vostre domande, nella speranza che questi temi possano essere oggetto di un dibattito fruttuoso per tutti.

 

Maria Teresa Cardarelli

L’ ABC DELLO SCARABOCCHIO

Oggi desidero parlarvi di  scarabocchi.  Vi sono molte persone che si dilettano in questa attività durante una semplice conversazione telefonica, oppure durante una riunione di lavoro o al tavolino di un bar sorseggiando un caffè. Comunque sia, tutti siamo stati bambini e si sa che ogni bimbo con matita e colori in mano, prima o poi, compie questi nobilissimi gesti. Ben lungi dal non avere significato e profondità, gli scarabocchi costituiscono un alfabeto di colori ed andamenti che possiamo ammirare, leggere e decifrare. In proposito ci possono venire in aiuto le teorie sulla simbologia del colore e la teoria degli stili prenatali.  Per quanto riguarda la teoria degli stili prenatali descritta della Guerra Lisi , la studiosa sostiene che ogni movimento e traccia grafica si possa interpretare secondo stili psico-senso-motori che noi abbiamo sperimentato nel ventre materno durante il periodo di gestazione. Questi 7 stili vengono esperiti dal feto a seconda del suo grado di sviluppo:

  • lo stile ,concentrico-pulsante e il dondolante sono tipici del primo stadio cellulare e di morula;

  • lo stile melodico, roteante e ritmico staccato sono tipici di un feto che ha già sviluppato le propaggini testa-braccia-gambe;

  • lo stile dell’imago – azione è relativo ad un feto di 7-8 mesi dove il sogno fetale attivo si traduce in movimento psichico;

  • lo stile catartico si riassume, infine, nell’atto della nascita.

Questi stili che sperimentiamo anche dopo la nascita nei nostri movimenti e nelle nostre attitudini emozionali sono pure applicabili alle forme artistiche e alle tracce grafiche tra cui gli scarabocchi. Ecco due piccoli esempi di lettura di scarabocchi .

1

Questo è lo scarabocchio di un maschietto di 3 anni piuttosto isolato e taciturno. Si tratta di uno scarabocchio con un andamento concentrico-roteante eseguito con il giallo e poi con il nero. Questa traccia grafica a livello di simbologia del colore esprime un desiderio negato . Il messaggio emozionale sotteso è ‘ vorrei scegliere (giallo) ma non posso (nero)’. L’andamento roteante indica un gran bisogno di spazio e di libertà.

2

Questo invece è lo scarabocchio di una bimba di 3 anni , curiosa ed intraprendente. Il colore arancione con cui è stata eseguita la traccia grafica è un colore derivato ( rosso + giallo) e ne contiene entrambe le caratteristiche di volontà e scelta. L’arancio, colore caldo e morbido, è simbolo di compiacimento, piacere e soddisfazione. Lo scarabocchio ha un andamento ritmico-staccato, cioè si caratterizza per un movimento di andirivieni che produce il piacere intenzionale di protendersi e di ritrarsi verso qualcosa o qualcuno. E’ lo stile intenzionale per eccellenza. Porre attenzione agli scarabocchi e ai disegni dei nostri piccoli è importante in quanto le loro tracce ci aiutano a comprenderli meglio. Un testo per approfondire:

S. Guerra Lisi- G. Stefani ‘ Gli stili prenatali nelle arti e nella vita’ Ed. Clueb ,1999

 A presto Maria Teresa Cardarelli