TAULABLOG : Arte, Benessere, Consapevolezza

Venticinque anni di lavoro-ricerca nel campo delle arti visive e plastiche e tredici anni dedicati allo studio e alla sperimentazione delle arti terapie mi hanno convinta a dedicare un blog su arte, benessere e consapevolezza. Il blog nasce come progetto di pubblicazione a cadenza mensile nella speranza  che questi posts possano stimolare approfondimenti e proposte da parte dei lettori.  In questa prima uscita desidero fare un piccolo bilancio sul percorso intrapreso in questi anni ringraziando innanzitutto le persone che ho incontrato sul mio cammino: genitori, insegnanti, operatori, colleghi, artisti, ma soprattutto i bambini che sono creature straordinarie da cui si può davvero  imparare l’artedivivere. Citare tutti  mi risulta impossibile ma ognuno ha un posto nel mio cuore. Il lavoro di ricerca artistica personale come quello sulle arti terapie mi ha portato a saggiare le grandi potenzialità insite nei linguaggi non verbali.  Ho avuto la fortuna di sperimentare quanto la libera espressione artistica sia un medium efficace per entrare in profondo contatto con sé stessi permettendo nel contempo di relazionarsi agli altri con modalità nuove e creative. L’arte, insieme alla spiritualità a cui essa è così profondamente legata, mi ha dato l’opportunità di vivere pienamente e di affrontare con una certa dose di ottimismo ed ironia quelle traversie che nella vita tutti prima o poi incontriamo. Negli anni l’esperienza mi ha permesso di mettere a punto percorsi qualificati per i singoli, per i gruppi e soprattutto per le famiglie con prole, i cui genitori desiderano intraprendere un’esperienza comunicativa profonda ed efficace con i propri figli al fine di comprendere meglio i loro problemi, così come le loro potenzialità e possibilità di sviluppo personale. Penso che ognuno nella vita sia chiamato a divenire ciò che è. Si tratta di un percorso affascinante e nello stesso tempo complesso perché implica consapevolezza.  Lavorando con tante persone ho potuto toccare con mano come la comunicazione non verbale,nelle sue molteplici sfaccettature, si sia dimostrata un utile mezzo in grado di smuovere blocchi emozionali e corporei. Le arti terapie rientrano nel campo dei  linguaggi non verbali e stimolano il problem-solving a molti livelli oltre ad essere attività piacevoli ed appaganti. Infine lo sviluppo del pensiero creativo è oggi più che mai necessario per affrontare con coraggio e speranza quei cambiamenti che la nostra epoca di passaggio, ci stimola a perseguire per ritrovare nuove armonie e nuovi equilibri. Ricapitolando, se ne avete il desiderio e un po’ di tempo, parliamo e progettiamo insieme sul TAULABLOG alla ricerca dell’artedivivere.

A presto

Maria Teresa Cardarelli